Sicilia, Musumeci: “Vogliamo che Roma riconosca lo statuto”

150 visualizzazioni

Sicilia, Musumeci: “Vogliamo che Roma riconosca lo statuto”

Il Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci, a margine dei lavori della prima giornata di un road show organizzato dal Anas in occasione dei suoi 90 anni, ha voluto ribadire le intenzioni del proprio governo nei confronti di quello centrale: “Cerchiamo di voltare pagina e di impostare un ragionamento nuovo.

A Roma non chiediamo elemosina, né privilegi, ma solo che venga riconosciuto lo Statuto e quindi la Carta Costituzionale, che in alcuni punti è stata disattesa, a cominciare dagli articoli 36, 37 e 38.

Chiedere la defiscalizzazione e dei prodotti petroliferi vuol dire anche avere anche un giusto compenso ad un atteggiamento che per 60 anni riteniamo sia stato improntato essenzialmente allo sfruttamento di questa a terra”. “Al nuovo governo nazionale – ha proseguito Musumeci – chiederemo di restituirci quello che ci è stato tolto. Si è operato una sorta di furto con destrezza, spesso con la complicità delle classi dirigenti siciliane, che a Roma, anziché difendere gli interessi dell’Isola, difendevano quelli del loro partito”.

Di Pietro Geremia

Condividi su...