I residenti di via Sturzo a Catania esasperati per l'invivibilità del quartiere , sottoscrivono una petizione da inoltrare al Sindaco.

I residenti di via Sturzo a Catania esasperati per l'invivibilità del quartiere , sottoscrivono una petizione da inoltrare al Sindaco.Parcheggia l’auto ed al rientro la ritrova colma di rifiuti, è successo in via Sturzo a Catania, il proprietario dell’auto non credeva ai suoi occhi quando ha visto la sua vettura, una Fiat Panda, colma di rifiuti. Un residente della zona commenta così l’accaduto: “E’ solo l’esempio tragico di quanto viviamo ogni giorno – spiega  –  e di quanto raccontiamo ad istituzioni e forze dell’ordine”. Secondo le varie segnalazioni non passa mese che da via Sturzo, parallela di via Di Prima a sud e di Corso Sicilia a nord, non arrivino segnalazioni di risse notturne che hanno per  protagoniste le prostitute. Il sindaco di Catania, Enzo Bianco,  ha emesso un’ordinanza con la quale vieta la sosta nelle zone del sesso a pagamento, chi non la  rispetta  rischia multe salate, che però sembra non siano servite da deterrente ai focosi automobilisti che ogni sera affollano la zona.   “Tutto va avanti come se non fosse accaduto niente – continua il residente del quartiere –  le auto di notte sfrecciano con la musica a palla e le risse sono la quotidianità”. Per mettere fine a questa insopportabile situazione i residenti hanno sottoscritto una petizione,  che è stata presentata all’ufficio protocollo del Comune, dove vengono sollecitati interventi urgenti per ridare serenità ad un quartiere centrale di Catania.

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.