A caccia con un fucile vietato

Un caso dai connotati senza dubbio violenti quello avvenuto nei giorni scorsi a Barcellona Pozzo di Gotto, paese in provincia di Messina.

A seguito dell’ennesima lite tra vicini, probabilmente avvenuta per via dei cani che un cacciatore teneva con sé per dedicarsi all’attività venatoria, uno dei contendenti avrebbe colpito il proprio “avversario” al torace e alla spalla con un fucile da caccia a canne mozze.

In seguito alla sparatoria la vittima, un 46enne pregiudicato, sarebbe stato trasportato in ospedale dove i medici lo avrebbero stabilizzato e le sue condizioni pare che siano fortunatamente migliorando.

L’aggressore invece dopo l’apertura delle indagini da parte degli uomini dell’arma dei carabinieri avrebbe deciso di costituirsi. Sul reo confesso si aspetterebbe dunque la decisione dell’autorità giudiziaria competente per materia.