Sicilia, ruba un’auto e preleva contanti con la carta bancomat del proprietario: arrestato 54enne

Sicilia, ruba un’auto e preleva contanti con la carta bancomat del proprietario: arrestato 54enne
Arresto per vendita gioielli falsi, Palermo

I carabinieri della Compagnia di Sant’Agata Militello, hanno arrestato il 54enne V.G. con precedenti penali, ritenuto responsabile dei reati di furto aggravato per avere rubato un’autovettura e prelevato denaro contante da uno sportello bancomat, utilizzando la carta del proprietario del veicolo. Nella mattinata di ieri, il proprietario di una Fiat Panda ha denunciato ai Carabinieri di Rocca di Capri Leone che il suo veicolo, parcheggiato in località Zappulla del Comune di Torrenova, era stato appena rubato.

I militari hanno immediatamente attivato il dispositivo di ricerche con il coinvolgimento di tutte le pattuglie in servizio sul territorio. Le ricerche hanno consentito d’individuare, in località San Basilio di Galati Mamertino, l’autovettura rubata ed il ladro che poco prima, presso un istituto di credito del comune di Frazzanò, utilizzando la carta bancomat che il proprietario dell’auto aveva lasciato sul veicolo, aveva effettuato un prelievo.

Quest’operazione bancaria è stata segnalata da un SMS al titolare della carta che ha tempestivamente informato la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Sant’Agata Militello. Ricevuta tale informazione sono state indirizzate le ricerche delle pattuglie presenti sul territorio proprio in quell’area, rintracciando così il ladro e l’auto rubata.

V.G. è stato bloccato dalle pattuglie delle Stazioni di Galati Mamertino e Tortorici, sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso del bancomat e della somma in contanti appena prelevata.
L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza a disposizione della Procura della Repubblica di Patti, e comparirà avanti al Tribunale per l’udienza di convalida.

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.