Sicilia, rubano carta di credito e spendono denaro: arrestati due uominiGli uomini dell’arma dei carabinieri di Mazara del Vallo, paese in provincia di Trapani, hanno arrestato G.G.,, di 42 anni, e C.L., di 40 anni, per il reato di furto e indebito utilizzo di carte di credito. A quanto pare, i due avrebbero approfittato di un momento di distrazione di una donna residente a Mazara del Vallo per impossessarsi, con un gesto fulmineo, del portafoglio dileguandosi in seguito a piedi per le vie del paese. Sfortunatamente per i farabutti, un carabiniere fuori servizio che si trovava nei paraggi ha immediatamente soccorso la vittima e allertato i propri colleghi i quali hanno predisposto una ricerca serrata all’interno del paese riuscendo ad individuare in un batter d’occhio uno dei due colpevoli mentre cercava di prelevare il denaro da un bancomat poco distante dall’accaduto. Notando i militari e intuendo di essere sotto il loro mirino  l’umo ha di nuovo cercato di darsela a gambe ma è stato bloccato dopo pochi metri e trovato in possesso di 250 euro prelevati in precedenza dallo sportello bancomat e della carta di credito riconducibile alla vittima del furto. Ad attenderlo vicino casa c’era un uomo poi identificato nel complice del soggetto fermato in precedenza grazie anche all’analisi dei filmati delle telecamere presenti sul luogo del furto. Espletate le formalità di rito, i  due sono stati fermati dai militari ricevendo inoltre da parte del giudice di Marsala la convalida dell’arresto e la disposizione alla misura cautelare dell’obbligo di dimora  oltre al divieto di allontanarsi dalla propria abitazione durante le ore notturne.  Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.