Si celebra oggi la 48° edizione dell‘Earth Day, la più grande manifestazione ambientale del pianeta nonché l’unico momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. La Giornata della Terra, momento fortemente voluto dal senatore statunitense Gaylord Nelson e promosso ancor prima dal presidente John Fitzgerald Kennedy, coinvolge ogni anno fino a un miliardo di persone in ben 192 paesi dell’Onu. Il tema scelto per quest’anno è quello inerente alla lotta all’inquinamento da plastica: ogni minuto finisce in mare l’equivalente di un camion pieno, ossia circa 8 milioni di tonnellate. Ovunque, la plastica indistruttibile avvelena la terra, l’acqua e (se bruciata) l’aria, soffoca e intossica gli animali e le piante, entra nella catena alimentare e finisce nei nostri piatti. La manifestazione ha dunque l’obiettivo della sensibilizzazione dei singoli i quali possono contribuire a salvare il pianeta a partire dai piccoli gesti quotidiani come tenere nelle proprie abitazioni una temperatura di casa sostenibile, attraverso la riduzione delle dispersioni termiche, spegnendo le luci e scegliendo gli elettrodomestici a basso consumo elettrico, evitando di lasciare il rubinetto aperto e ad un utilizzo intelligente dei mezzi di trasporto.
Di Pietro Geremia
Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.