Gli uomini dell’arma dei carabinieri di Paternò, paese in provincia di Catania, hanno arrestato in flagranza di reato un 21enne del posto per evasione.

A quanto pare il giovane si trovava agli arresti domiciliari per reati specifici con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico ma, colpito da una impellente voglia di vacanza, se ne sarebbe liberato rendendo così irreperibile.

Non era la prima volta che il giovane sarebbe risultato allergico alle carceri tanté da essere nominato come il “Maestro delle evasioni” per via delle numerose fughe dalle case circondariali di Regina Coeli e Piazza Lanza.

Una volta riconosciuto e beccato dai militari, il 21enne si sarebbe dunque fatto mettere le manette bonariamente dichiarando di aver voluto passare qualche giorno nel mare di Taormina.