Sicilia, spese pazze all’Ars: assolto parlamentare

Sicilia, spese pazze all’Ars: assolto parlamentare

L’ex capogruppo del Pdl all’Ars Innocenzo Leontini è stato assolto per l‘accusa di peculato.

La sentenza, emanata dalla Corte di Appello di Palermo, arriva in seguito all’inchiesta condotta dalla guardia di finanza sulle cosiddette spese pazze all’assemblea regionale siciliana consistenti nell’utilizzo di somme destinate al Gruppo per regali ad autorità e a una dipendente che doveva sposarsi che avevano gettato l’intera Isola nello scalpore e che si erano concluse con una condanna in primo grado a due anni di reclusione.

Dopo aver vagliato bene tutti gli atti dunque e valutato attentamente le argomentazioni della difesa che ha presentato una legge dell’epoca la quale consentiva alla presidenza di utilizzare una parte del denaro del Gruppo per spese di rappresentanza, i giudici di appello hanno assolto il parlamentare “per non aver commesso il fatto”.

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.