Sicilia, venne trovato carbonizzato in auto: Dna conferma che era il mancato sposo

Sicilia, venne trovato carbonizzato in auto: Dna conferma che era il mancato sposo

Dopo quasi un mese dalla triste vicenda del cadavere ritrovato carbonizzato nella campagne di Trapani all’interno del proprio veicolo legata alla sparizione di un uomo prossimo alle nozze, si sarebbe finalmente giunti alla verità.

Da un’analisi del DNA portata avanti da parte del Ris di Messina incaricati dalla Procura di Marsala, pare infatti che sia proprio lo sposo, il 48enne Francesco Ciaravolo, il misterioso corpo rinvenuto nella Mercedes classe C lo scorso 5 gennaio.

L’uomo, un piccolo imprenditore agricolo di Salemi, non si era presentato nella chiesa di Castelvetrano dove avrebbe dovuto sposarsi, un fatto che era avvenuto in concomitanza con il misterioso ritrovamento e che aveva dunque fatto sorgere molti dubbi agli inquirenti i quali, dopo aver ascoltato parecchie persone per cercare di individuare eventuali soggetti che potessero avere motivi di rancore verso Ciaravolo, adesso pare che propendano per l’ipotesi del suicidio.

Di Pietro Geremia

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.