Lampedusa, spari nella notte: beccato cacciatore

Lampedusa, spari nella notte: beccato cacciatore

I Carabinieri della Stazione di Lampedusa hanno arrestato un 57enne lampedusano che era andato a caccia con un’arma clandestina in contrada Terranova. Nella notte di Lampedusa, l’altra sera, sono echeggiati alcuni spari.

I residenti di Contrada Terranova, allarmati e pensando al peggio, hanno subito chiamato il 112 e la pattuglia della Stazione di Lampedusa, che stava perlustrando l’isola, ha cominciato a cercare la fonte degli spari.

Un’ombra, in un terreno recintato, ha attirato l’attenzione dei militari: un uomo con un fucile in mano stava tornando verso la strada. I Carabinieri lo hanno subito fermato e hanno scoperto che il 57enne lampedusano era andato in cerca di selvaggina pur avendo un porto d’armi scaduto e per giunta con un fucile privo dei contrassegni di riconoscimento.

A completamento del controllo, i militari hanno deciso di perquisire l’uomo, che aveva con sé, oltre al fucile, diverse munizioni. L’uomo è stato quindi arrestato per porto abusivo di armi e scortato presso la sua abitazione, dove attenderà le decisioni dell’Autorità Giudiziaria .

Ti potrebbe interessare anche  Agrigento, 25enne viene ferito da pallini sparati da fucile ad aria compressa

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.