Quattro stabili occupati abusivamente, per un totale di 12 appartamenti, sono stati sgomberati dalla polizia in via Palmanova a Milano. Gli agenti sono intervenuti l’altra mattina per liberare un intero complesso immobiliare gestito da Metropolitana Milanese. Per bloccare lo sgombero, un occupante è salito sulla finestra e ha minacciato di buttarsi. Per fermarlo, i vigili del fuoco sono intervenuti con una scala all’esterno; il giovane è fuggito dentro l’abitazione,prima di essere bloccato dalle forze dell’ordine. Una ventina di persone hanno manifestato contro l’operazione della polizia, che è riuscita comunque a portare a termine l’intervento in tutti gli appartamenti. Gli operatori dei servizi sociali del Comune stanno ora cercando sistemazioni alternative per gli sgomberati. In tutto sono stati circa 500 i poliziotti impiegati di vari reparti: upg, digos, squadra mobile, commissariati, anticrimine, immigrazione e altri. All’operazione hanno partecipato anche i carabinieri, i vigili del fuoco, la polizia locale e la protezione civile, quest’ultima in particolare per ricollocare i nuclei sgomberati dall’edificio. L’intervento è iniziato intorno alle 9 e si è protratto per diverse ore.