Canicattì, bonificato il parco giochi di via della Costituzione: incivili sporcano dopo poche ore (Foto)

Canicattì, bonificato il parco giochi di via della Costituzione: incivili sporcano dopo poche ore  (Foto)

residenti di via della Costituzione, una traversa di via De Gasperi, plaudono all’iniziativa del Comune che ha bonificato l’intero quartiere ed il parco giochi adiacente che da mesi era in stato di abbandono.

La nostra testata aveva più volte segnalato il degrado facendosi anche promotriche anche di iniziative mirate alla rivalutazione dellla zona.

Da anni la gente lamentava la mancanza di interventi nel parco giochi che si trova nel quartiere. I genitori ci avevano segnalato la presenza di sporcizia e scarsa manutenzione nell’area verde adiacente al parco, la nostra testata aveva interessato gli organi istituzionali affinchè la zona venisse attenzionata.

Adesso che con l’arrivo della bella stagione il parco è molto frequentato, è questo intervento di sicuro gioverà a tutti colore che si recheranno nella zona per far passare qualche ora di allegria ai propri figli.

Ma c’è il rovescio della medaglia, se da un lato c’è l’impegno del Comune ad accogliere le istanze dei citatdini esasperati per questo stato di degraìdo dall’altro ci sono i soliti incivili in agguato pronti a sporcare pochi minuti dopo gli interventi di bonifica come è avvenuto proprio in via della Costituzione dove, poche ore dopo la bonifica, qualcuno ha pensato bene di abbandonare due sacchi carichi di immondizia sul marciapiede adiacente al parco.

E allora gli amministratori pubblici si ritrovano a fare le fatiche di Sisifo, un personaggio della mitologia greca punito da Zeus con questo compito: portare un macigno sulla cima di una montagna, solo che una volta arrivato in cima il masso rotolava di nuovo a valle, per cui Sisifo doveva ricominciare daccapo così come gli operatori ecologici e la squadra manutenzione del Comune che finito il lavoro poche ore dopo vedono vanificati tutti gli sforzi da incivili che non hanno a cuore il bene della città.

I residenti e anche noi, come testata giornalistica presente sul territorio, chiediamo al sindaco Di Ventura ed a tutta la Giunta, di monitorare la struttura ed inasprire le pene per chi deposita rifiuti valutando anche un’azione penale con l’accusa di inquinamento ambientale nei confronti dei trasgressori.

Perchè purtroppo, la sola pena pecuniaria di poche centinaia di euro, non basta a far desistere gli sporcaccioni seriali.

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.