Lo dice apertamente e chiaramente l’ex  presidente della Regione siciliana, Totò Cuffaro, condannato a ben  7 anni per favoreggiamento a cosa nostra, sulla propria intenzione a estraniarsi dalla vita politica dell’isola. L’ex governatore nei giorni scorsi era tornato di nuovo al centro di polemiche per la sua presenza a Palermo come relatore a un convegno sulle carceri in programma Giovedì 13 alle 11:30 settembre nell’Assemblea siciliana, dopo quella rifiutatagli nel 2016 dall’allora presidente dell’ars Ardizzone. “Smentisco categoricamente qualsiasi mio impegno futuro in politica. La richiesta di poter beneficiare della riabilitazione penale è un diritto che intendo esercitare e che nulla ha a che vedere con la politica attiva e di partito. L’unico impegno politico che intendo proseguire è quello sociale e umanitario in favore degli ultimi e che mi vede coinvolto con tante altre persone in progetti di assistenza medica e per la realizzazione di infrastrutture sanitarie” – ha dichiarato Cuffaro.

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.