Sigaretta elettronica, guida pratica: dove trovarle

Sigaretta elettronica, guida pratica: dove trovarle

La sigaretta elettronica è sempre più usata, soprattutto da chi ha deciso di eliminare l’uso delle sigarette tradizionali. Ma la e-cig oggi è anche un accessorio che riesce a regalare soddisfazioni estetiche, dato che ormai è diventata un oggetto trendy e di design. Ma dove trovarle?

Sigarette Elettronica, i rivenditori e altre informazioni pratiche

Chi passa alla sigaretta elettronica lo fa soprattutto per smettere di fumare, ma spesso non ha idea di cosa sia e di come funzioni. Il dato di fatto è che la volontà di smettere di fumare cresce per svariate ragioni, dalla alta incidenza del fumo con alcune patologie, ai costi stratosferici che ormai ha raggiunto la sigaretta. Usando la sigaretta elettronica invece non si inalano i fumi causati dalla bruciatura del tabacco e della carta, e si può limitare, e addirittura eliminare, la nicotina.

La e-cig infatti non è altro che un vaporizzatore che permette di assaporare vapore: può essere aromatizzato con tantissime essenze, anche di tipo alimentare, come la vaniglia o la cannella. Alla fine è composta da tre elementi: il serbatoio, l’atomizzatore e la batteria. Il serbatoio contiene il liquido aromatizzato all’essenza preferita, e va riempito man mano che si svuota. L’atomizzatore è praticamente una resistenza che scalda il liquido e lo trasforma in vapore, e la batteria serve ad alimentare la resistenza. Dal Nord alla Sicilia, i rivenditori di e-cig sono ovunque: chi volesse sapere dove comprare la sigaretta elettronica a Catania, ad esempio, sul web può trovare tutte le informazioni di cui ha bisogno. Acquistare una sigaretta elettronica è estremamente semplice, poiché i punti vendita sono sparsi in tutta Italia.

Come scegliere l’aroma ideale

L’uso della sigaretta elettronica è estremamente semplice e intuitivo, perché basta riempire il serbatoio con il liquido, richiudere per bene, e portare alle labbra il bocchino. A questo punto è sufficiente pigiare sul pulsante che accende l’atomizzatore, e tirare il vapore che si forma riscaldando il liquido, emettendo poi grandi nuvole di fumo. Ma come si fa a scegliere l’aroma ideale tra tanti prodotti che riempiono le bacheche dei negozi se non si conoscono? Le possibilità sono almeno due, perché puoi farti un’idea del tipo di aroma, anche parlandone con gli amici che già la usano, oppure provarli in negozio. Infatti si può approfittare della disponibilità di alcune rivendite, che mettono a disposizione del cliente che volesse provarli, delle e-cig precaricate con gli aromi più diffusi.

Ci si affida al gusto e si sceglie, magari prendendo delle ricariche piccole, tra gli agrumati, la vaniglia, il caffè, la frutta di stagione, i mirtilli o i chiodi di garofano, solo per citarne alcuni. Alla fine si può anche acquistare solo il liquido e tante boccettine con gli aromi, in modo da personalizzare, volta per volta, il sapore di ciascuna ricarica.

Ti potrebbe interessare anche  Sicilia, Cuffaro entra nell'Ars dopo anni: E' un'emozione ritornare qui"

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.