Agrigento, il presidente degli arbitri di calcio agrigentini incontra l’Ass reg allo Sport

Agrigento, il presidente degli arbitri di calcio agrigentini incontra l’Ass reg allo Sport

Il Presidente Gero Drago ha incontrato Manlio Messina Assessore Regionale allo sport , turismo e spettacolo della Regione Siciliana per illustrargli il magnifico mondo dell’AIA e  in particolare della Sezione di Agrigento soffermandosi sul grande lavoro sociale , associativo e culturale che ogni sezione del territorio svolge per la crescita dei giovani e per garantire la regolarità dei campionati .

E’ stata anche l’occasione per parlare delle varie iniziate organizzate sul territorio tra cui l’organizzazione della terza edizione del “ Premio Nazionale Livatino “ di cui la Regione Siciliana è stata dal primo istante patrocinante più importante .

L’Assessore Messina si è dimostrato interessantissimo del mondo arbitrale e desideroso di conoscerlo ancor meglio , nei prossimi giorni infatti è stato fissato un appuntamento con il Presidente Regionale del CRA Sicilia Michele Cavaretta per approfondire alcuni possibili progetti rivolti verso i giovani e verso la lotta alla violenza nei confronti dei direttori di gara .

“ Voglio ringraziare a nome mio personale e di tutti gli arbitri Agrigentini l’Onorevole Manlio Messina , Assessore giovane e voglioso di mettersi a disposizione di Associazioni come le nostre che giornalmente sono impegnate per fare in modo che i giovani frequentino ambienti sani e dove possano crescere lontani da tentazioni dannose perseguendo principi etici ed educativi positivi , nei prossimi mesi approfitteremo della disponibilità della Regione Siciliana per studiare insieme iniziative che possano contribuire sempre più alla crescita del nostro mondo ma soprattutto del territorio in cui viviamo “ .

Ti potrebbe interessare anche  Agrigento, chiede indietro i soldi che aveva prestato: donna picchiata in piazzale Rosselli

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.