Agrigento, associazione italiana arbitri: Giornata di promozioni e dismissioni (Foto)

Agrigento, associazione italiana arbitri: Giornata di promozioni e dismissioni (Foto)

Agrigento, sezione arbitri, Giornata di promozioni e dismissioni, questo il commento del presidente della sezione Aia di Agrigento, Gero Drago:

“Giorno particolare per tutte le Sezioni e gli arbitri d’Italia un giorno in cui ufficialmente si raccolgono i frutti di anni di sacrifici ,per questo orgogliosamente da rappresentante di questa meravigliosa sezione / famiglia voglio ringraziare i nostri ragazzi promossi nelle categorie nazionali superiori perché ogni loro successo rappresenta l’unica enorme soddisfazione di un intero movimento arbitrale .

Loro sono e saranno gli esempi per i nostri giovani e per questo hanno un enorme responsabilità nel risultare sempre insieme a tutti gli altri colleghi che a vario titolo ci rappresentano a livello nazionale figure sane , positive da mimare sotto tutti gli aspetti .

Ad Antonino Costanza che dopo una breve parentesi di un solo anno riporta la nostra presenza in serie C come arbitro faccio un grosso in bocca al lupo ricordandogli che adesso farà parte di quel ristretto numero di colleghi che hanno il privilegio di dirigere tra i professionisti , a Carlo Virgilio mi sento di dire che l’importante traguardo raggiunto è solo un punto di partenza con la consapevolezza che da adesso in poi la differenza la faranno la cura dei piccoli particolari , a Manfredi Scribani semplicemente mi sento di esprimere un grande grazie perché nonostante tutto ci ha sempre creduto , messo il massimo e mi ha permesso durante la stagione più volte di emozionarmi nel vedere come un giovane posato e serio come lui potesse sentire al rush finale tutta la tensione giusta e necessaria per ottenere il risultato prefissato , a Vincenzo Lo Presti i nostri più grandi complimenti perché con impegno , costanza e determinazione ha raggiunto un traguardo che ci permette di entrare anche nel Futsal nei palcoscenici importanti .

Il ringraziamento più importante però sento e voglio attribuirlo a chi oggi purtroppo dopo anni viene dismesso dalle varie categorie nazionali , ad essi dico di non abbattersi perché prima o poi il percorso purtroppo ha una fine ma per fortuna la nostra famiglia AIA ne apre tanti altri a cui potersi dedicare con lo stesso amore e la stessa passione dimostrata fino ad oggi senza dimenticare quell’impegno che dovrebbe accumunare noi tutti ossia quello di restituire ai nostri ragazzini quello che abbiamo avuto la fortuna di vivere noi che purtroppo non lo siamo più , la Sezione e’ casa vostra vi aspettiamo .

Concludo ringraziando tutte le Commissioni e i rispettivi Commissari che con enormi sacrifici , impegni , unica e indiscussa passione permettono ai nostri ragazzi di crescere come arbitri e soprattutto come uomini arricchendo la nostra società di persone migliori , speciali ! “

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.