Come riconoscere le truffe nel trading online

Come riconoscere le truffe nel trading online

Anche se il trading online offre incredibili occasioni di profitto a ogni investitore che si avvicini al mondo degli investimenti finanziari con la giusta consapevolezza, non è certo uno sbaglio rammentare che si tratta altresì di un vasto panorama nel quale, purtroppo, possono annidarsi delle nocive trappole.

È per questo motivo che di seguito vogliamo condividere qualche spunto per poterti permettere di fare investimenti finanziari online con la giusta serenità, evitando di cadere vittima delle frodi che, spesso, mietono vittime tra i neofiti. Se poi vuoi già saperne di più, vai su Migliorbrokerforex.net per tutelarti contro le truffe nel trading e scopri tutti i consigli che questo sito leader in Italia ha da darti!

Stai alla larga da tutto ciò che sembra troppo bello per essere vero

Iniziamo con il precisare che i soldi facili non esistono! Pertanto, non credere a nessuno che ti dice di aver scoperto un modo per fare soldi con sicurezza, senza rischi. Si tratta di una promessa assurda, considerato che il trading online, su qualsiasi mercato, non è né l’equivalente di un gioco, né l’equivalente di una scommessa sportiva. Si tratta invece di un’attività che richiede molto tempo di screening e formazione, pazienza e arguzia. E solo dopo puoi sperare (sottolineiamo, sperare) di ottenere profitto. Dunque, nel trading online non esiste denaro facile, e se qualcuno ti fa queste promesse, forse sta cercando di imbrogliarti.

Investi solo con broker affidabili e regolamentati

Prima di fare qualsiasi tipo di investimento assicurati di controllare se il broker con il quale stai facendo trading sia regolamentato presso un’authority europea di settore. Se trovi qualcosa di sospetto, puoi pur sempre domandare un chiarimento alle stesse authority (in Italia, la Consob). Assicurati in ogni caso di leggere tutta l’informativa che il broker ti fornisce sul suo sito web.

Prova a fare un prelievo di prova e usa il conto demo

Non appena hai aperto un conto di trading presso un broker che sembra regolamentato, prova a fare un prelievo. Se ci sono problemi, ritardi o malintesi, probabilmente c’è qualcosa che non va. Prova inoltre a verificare la presenza del conto demo, che è generalmente un altro indicatore di un buon o di un cattivo broker. Se non ti viene offerta questa opzione, forse c’è qualcosa che non va.

Fatti domande, cerca le risposte!

Ricorda che hai tutto il diritto di fare domande. D’altronde, stai investendo il tuo capitale! Ma quali sono queste domande?
Naturalmente, non esiste un elenco esaustivo ma… puoi pur sempre iniziare a domandarti quali sono le clausole del contratto di apertura del conto di trading / investimento, e leggere se ci sono vincoli o penali. Ancora, soffermati su quanto sia più o meno facile contattare il servizio clienti, che orari ha, se è in italiano o meno. Sarebbe inoltre importante poter disporre di più canali di contatto, come telefono, Skype o e-mail.
Verifica inoltre se viene indicato un indirizzo fisico, se si utilizzano credenziali facilmente verificabili online, se l’azienda è regolarmente registrata e se ci sono partnership e sponsorship di rilievo.

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.